Subappalto opere: assolto Antonio Marinaro, ex presidente Confindustria Taranto

115 Visite

L’ex presidente di Confindustria Taranto, Antonio Marinaro, è stato assolto con formula piena (“il fatto non sussiste”) per una presunta violazione del Codice degli Appalti.

La vicenda giudiziaria che ha visto Marinaro a processo, assistito dall’avvocato Francesco Tacente, trae origine da un’ispezione effettuata, nel febbraio 2016, dalla Direzione territoriale del lavoro di Taranto in un cantiere edile, oggetto di un contratto di appalto tra la società di costruzioni edili di Marinaro e il Comune di Taranto. per i pm, i lavori oggetto dell’appalto sarebbero stati eseguiti da altra impresa anziché dalla società appaltatrice, e quindi totalmente sub-appaltati, senza l’autorizzazione dell’autorità competente, ovvero l’Amministrazione comunale. Di qui la contestazione dell’articolo 21 della legge 646/1982, Codice degli Appalti.

Nel corso dell’istruttoria è stata invece ricostruita la vicenda evidenziando l’assoluta insussistenza del reato contestato.

Promo