Il sindaco di San Severo scrive a ladri di olive, “Il vostro malaffare distrugge il nostro patrimonio”

158 Visite

“A voi ladri di olive, il vostro malaffare non solo provoca un danno morale ed economico, ma distrugge il nostro patrimonio arborio secolare”. Così il sindaco di San Severo (Foggia), Francesco Miglio, e l’assessore comunale alle Politiche agricole, Felice Carraba, sui manifesti che da questa mattina sono affissi in città sul problema dei furti nei terreni agricoli, dopo la riunione con le forze di polizia che si è svolta la scorsa settimana.

“Il settore agricolo rappresenta la fetta importante delle attività produttive della nostra città ed è di vitale importanza per la nostra alimentazione e la salvaguardia del nostro territorio”, si legge. “Il nostro paniere è ricco e variegato: l’oro verde, per esempio, è un’eccellenza riconosciuta in tutto il mondo. I furti sul campo dei prodotti sono sistematici ed organizzati in particolare sul nostro territorio di olive, uva e cereali. Questa situazione porta alla disperazione le piccole e medie aziende che da quelle produzioni ricavano la loro unica fonte di reddito. Il passaggio successivo dei manifesti è dedicato ai “frantoiani”, titolari di frantoi: “Noi cerchiamo collaborazione ed intenti da parte vostra. Sono risaputi e conosciuti i produttori locali e i non produttori locali”, pertanto segnalate, avvisate e non trasformate il prodotto anonimo”, si legge.

“L’Amministrazione ha posto il problema dei furti nei terreni agricoli come punto centrale ed indifferibile da risolvere velocemente e supporterà tutte le azioni e i cittadini per eliminare questi atti delinquenziali”, è scritto alla fine.

Promo