Reddito di Cittadinanza, a Trani Canosa e Trinitapoli 88 denunciati per falsa documentazione. Quasi tutti con precedenti penali

162 Visite

Dei 1.581 residenti nella provincia di Barletta – Andria – Trani e percettori del reddito di cittadinanza, 88 sono risultati non in regola e denunciati per aver presentato documentazioni false. I controlli dei carabinieri sono stati effettuati tra maggio e ottobre scorsi e si sono concentrati nei comuni di Trani, Canosa di Puglia e Trinitapoli. Ammonta a quasi 564mila euro il totale delle somme indebitamente percepite.

A Trani, un una persona considerata vicina a un gruppo criminale attivo ad Andria, percepiva 500 euro al mese avendo dichiarato una composizione del proprio nucleo familiare diversa da quella registrata all’anagrafe. A Canosa di Puglia e Trinitapoli le irregolarità emerse hanno riguardato anche cittadini stranieri che hanno dichiarato di risiedere in Italia da più di dieci anni. I militari si sono imbattuti in persone straniere che hanno dichiarato di far parte di nuclei famigliari composti da 15-20 persone residenti nella stessa abitazione ma in realtà per l’anagrafe irreperibili o inesistenti.

Quasi l’80% dei denunciati è risultato avere precedenti penali o di polizia, specie in materia di stupefacenti, contro la persona e contro il patrimonio.

Promo