Decaro all’assemblea Anci: “Perché limitare a due mandati la candidabilità dei sindaci?”

53 Visite

“In tema di candidabilità mi chiedo: qual è l’interesse dei cittadini nel limitare a due mandati la possibilità per un sindaco di amministrare il proprio Comune?”. Se lo è chiesto Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente dell’Associazione nazionale comuni italiani, durante il suo discorso, in occasione dell’apertura della 38esima assemblea, a Parma, a cui ha partecipato anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Sono 18 i comuni che, qualche settimana fa, non sono andati al voto perché nessuno è stato disponibile a candidarsi e ho come l’impressione che, purtroppo, questi numeri, tenderanno a salire -ha aggiunto Decaro-. Stiamo seguendo con grande attenzione, in queste ore, il dibattito in Parlamento sulla possibilità di un terzo mandato, perché crediamo sia giusto garantire ai cittadini un sindaco, una guida e un punto di riferimento. Tra l’altro, il sindaco è l’unica figura istituzionale, a differenza dei consiglieri regionali e dei parlamentari, ad avere un vincolo di numeri di mandato e non ne capiamo francamente il motivo”.

Promo