Bando per riqualificare immobili di edilizia residenziale pubblica in Puglia

72 Visite

La Regione Puglia ha stanziato 112.660.844 di euro da usare entro il 2026 per riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica. I fondi, previsti tra le “Misure urgenti relative al Fondo complementare al Pnrr di ripresa e resilienza e altre misure urgenti per gli investimenti”, saranno disponibili con l’avviso pubblico e il modello di domanda di partecipazione rivolto a Comuni e Arca per la candidatura di interventi di recupero e riqualificazione degli immobili di edilizia residenziale pubblica presenti sul territorio regionale per la predisposizione del piano degli interventi della Regione Puglia.

“Con l’avviso pubblico appena pubblicato -dichiara l’assessore alle Politiche abitative Anna Grazia Maraschio- ho voluto favorire la più ampia ricaduta delle risorse disponibili sull’intero territorio regionale, ivi compresi i piccoli comuni per i quali sono previste delle riserve nell’assegnazione dei finanziamenti. L’avviso inoltre prevede interventi di razionalizzazione degli spazi residenziali pubblici, come gli interventi di frazionamento e ridimensionamento degli alloggi, al fine di incrementare il numero degli stessi fornendo soluzioni abitative più rispondenti alla ridotta composizione attuale dei nuclei familiari con particolare attenzione alle famiglie mono genitoriali e alle donne vittime di violenza”.

“La nostra è una Regione che sta lavorando molto sul fronte della sostenibilità sia ambientale che sociale attraverso azioni integrate promosse sia dall’Agenda di genere della Puglia che dalla strategia regionale di sviluppo sostenibile: questo avviso – conclude l’assessore – ne è un esempio”.

Promo