Festival del Mediterraneo, musica e teatro a Bisceglie dal 24 novembre al 12 dicembre

63 Visite

La prima edizione di Mediterraneo, festival d’autunno organizzato dall’associazione Linea d’onda con la direzione artistica di Carlo Bruni, in programma nella città di Bisceglie dal 24 novembre al 12 dicembre, proporrà 27 appuntamenti tra musica, teatro, dialoghi e laboratori.

Sulla scia dello storico festival dei Popoli del Mediterraneo che per anni ha ospitato grandi nomi delle musiche del mondo, il ricco programma proposto propone un ampio ventaglio di artisti pugliesi, autorevoli voci della scena nazionale, che percorrendo più rotte, porta alla scoperta del grande mare, ponte millenario tra le civiltà. Da sempre area di sconfinato interesse, grazie alla sua conformazione geografica, il Mediterraneo rappresenta un’area di confronto e di dialogo tra i popoli.

Le proposte artistiche si articolano in quattro rotte:

Soluzioni armoniche incrocia le molte lingue del Mediterraneo e propone il concerto della band composta da Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Rita Marcotulli, Furio Di Castri e Mattia Barbieri con un progetto su Domenico Modugno (9 dicembre), i franco/marocchini Bab l’bluz (8 dicembre), la siculo/africana Sade Mangiaracina (3 dicembre), il pugliese Vince Abbracciante (5 dicembre), il duo Justin Adams e Mauro Durante che hanno appena pubblicato il disco Still Moving (28 novembre), Antonio Castrignanò con Enzo Avitabile (10 dicembre), Miraggio, evento speciale realizzato per il festival da Lucidiscena, Eleina D e Kuziba sulle mura del Castello Svevo Angioino di Bisceglie (11 dicembre).

Le voci di dentro è una rotta che approfondisce il rapporto fra arte e spiritualità con quattro appuntamenti in altrettante chiese cittadine con il violoncellista albanese Redi Hasa e lo spettacolo sugli eremiti mediterranei dei teatranti Kuziba (24 novembre), la musica dei Calixtinus (1 dicembre) e le sonorità festose di Bandadriatica (7 dicembre).

I diritti in genere, riflessione femminile su temi e problemi di quest’area del mondo realizzata in collaborazione con il Circolo dei Lettori e le Vecchie Segherie Mastrototaro, include Michela Marzano (10 dicembre), Antonella De Biasi, studiosa di questioni kurde e autrice del bel libro su Zehra Dogan (3 dicembre) e le Faraualla, protagoniste di un appuntamento speciale il 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne.

Ed ancora la sezione focus con un appuntamento sullo sbarco degli albanesi a brindisi nel ’91 approfondito dall’allora sindaco Pino Marchionna (27 novembre), una rotta fra i teatri di confine con il dittico sui miti di Eracle l’invisibile e Medea per strada del Teatro dei Borgia (4 e 12 dicembre) e il racconto Non abbiate paura di Luigi D’Elia accompagnato dall’organetto di Claudio Prima (27 novembre), un focus sul senso dei luoghi con lo scrittore Maurizio Fiorino e l’antropologo Vito Teti (4 dicembre) e un focus sui rifugiati con Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati – UNHCR (11 dicembre).

Il programma completo è disponibile sul sito web sistemagaribaldi.it e a partire da mercoledì 10 novembre sarà attiva la prevendita per gli spettacoli a pagamento. Per informazioni 371 1189956 sistemagaribaldi@gmail.com

Progetto riconosciuto dal Ministero della Cultura, Direzione Generale Spettacolo Progetti speciali 2021_art.44 del DM 27 luglio 2017 modificato dall’articolo 4 del DM 31 dicembre 2020, Regione Puglia Assessorato all’industria turistica e culturale Fondo Speciale Cultura ex art. 15 della L.R. n.40/2016 e s.m.i./ANNO 2021, sostenuto dalla Regione Puglia, dal Comune di Bisceglie e realizzato in collaborazione con Vecchie Segherie Mastrototaro.

 

Promo