Leonardo, l’azienda conferma cassa integrazione per le Aerostrutture. Coinvolti 500 lavoratori a Grottaglie

150 Visite

Nell’incontro svoltosi oggi a Roma il gruppo Leonardo ha confermato ai sindacati metalmeccanici il ricorso alla cassa integrazione per i quattro stabilimenti della divisione Aerostrutture che sono tutti al Sud: Pomigliano D’Arco, Nola, Foggia e Grottaglie (Taranto). Lo apprende l’Agenzia Agi.

La cassa integrazione è dovuta ad una diminuzione dell’attività produttiva come riflesso della pandemia. Sono circa un migliaio i lavoratori che, complessivamente, verrebbero collocati il prossimo anno in cig, 500 dei quali, però, riguardano il solo sito di Grottaglie, che dei quattro stabilimenti è il più colpito. Inoltre, mentre per tre siti la cassa sarebbe azzerata nel 2023, a Grottaglie invece proseguirebbe anche fra due anni.

Promo