Taranto, sequestrato oltre un chilo e mezzo di eroina in uno stabile diroccato nei vicoli della Città Vecchia

106 Visite

Controlli a tappeto tra i vicoli della Città Vecchia condotti dal personale in borghese della Polizia di Stato per contrastare il traffico di droga e lo smercio nelle piazze più battute del centro storico di Taranto. Partita la caccia senza tregua nella ricerca di eventuali nascondigli dove i pusher sono adusi occultare la sostanza stupefacente per depistare le forze dell’ordine. Un risultato eccellente quello conseguito dalla Squadra Mobile di Taranto che, focalizzando il loro raggio di azione in via San Martino e i vicoli adiacenti, da sempre attrazione dei tossicodipendenti per essere considerata tra le piazze di spaccio più rifornite, è riuscita a sequestrare oltre un chilo e mezzo di eroina ben occultata nei posti più fatiscenti e dismessi.

Controllati tutti i palazzotti abbandonati e le case diroccate, luogo ideale per celare la droga, in particolare, le feritoie nei muri o i tanti sottoscala, i poliziotti hanno fatto le scoperte agognate. In uno dei locali a pianterreno reso inaccessibile dagli spacciatori con un cancello messo a protezione e la porta chiusa a chiave, sono penetrati forzosamente e dopo aver rimosso le barriere poste hanno rinvenuto al suo interno un involucro di cellophane con circa 100 grammi di eroina in pietra.

L’assedio degli agenti non si è fermato al primo successo, e lo zelo profuso li ha portati ha controllare un altro palazzo fatiscente e pericolante nelle vicinanze. Lo stabile antico con le vie di accesso ostruite: tutte le finestre murate, non ha fermato l’azione decisa dei militari, che percorrendo una scala, sono penetrati oltrepassando una piccola finestra circolare, unico accesso disponibile, sita al primo piano. Con grande difficoltà i poliziotti sono entrati nell’appartamento dovendo barcamenarsi tra masse accatastate di rifiuti depositati nelle grandi stanze che ha reso complicata l’operazione di ricerca.

Dopo ore di ispezione, gli investigatori hanno notato un pesante portone di legno appoggiato sul pavimento che ha destato sospetti, tant’è che nascosto nella parte sottostante i militari hanno ritrovato un sacchetto di plastica recuperando al suo interno tre panetti di eroina dal peso complessivo di oltre un chilo e mezzo, insieme a tutto il materiale utile al confezionamento della droga.

In una nota stampa diramata dalla Questura si esterna il successo dell’operazione messa a segno dai propri agenti nel centro storico di Taranto: “Un importante sequestro di eroina, che testimonia la continua attività della Polizia di Stato nella lotta allo spaccio in Città Vecchia”.

Promo