Anita Guarnieri è la nuova Soprintendente ai Beni Culturali per Foggia e Bat

240 Visite

È Anita Guarnieri è il nuovo dirigente della Soprintendenza per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia. L’architetta ha diretto il Castello di Trani e ora si dedicherà alla tutela e alla valorizzazione di una vasta area comprensiva di testimonianze storico-archeologiche e di patrimoni paesaggistici da salvaguardare: dall’antica Canusium, agli scavi di Herdonia, dal parco degli ipogei di Trinitapoli, ai tesori di Ascoli Satriano, dai centri dauni di Arpi e di Tiati, ai meravigliosi borghi antichi e castelli che punteggiano il subappennino dauno e la provincia Bat, fino alle bellezze del promontorio del Gargano e delle isole Tremiti.

“Entrare a far parte della Soprintendenza è un grande onore e una scommessa impegnativa -commenta Guarnieri-. Con i colleghi sono convinta che contribuiremo insieme all’azione di tutela e restauro sul vasto territorio dell’antica Capitanata, ma anche della Bat”. Guarnieri è stata una delle referenti ministeriali per l’elaborazione del piano paesaggistico territoriale regionale della Puglia e ha ricoperto incarichi di responsabile unico del procedimento, progettazione e direzione lavori nell’ambito di lavori pubblici finanziati anche con fondi europei.

È autrice di due monografie: “Pietre di Puglia: il restauro del patrimonio architettonico in terra di Bari tra Ottocento e Novecento” e “Storie di un castello. Museo archeologico nazionale della Daunia”.

Promo