Spogliatoi della Cittadella dello Sport a Cellamare furono fatti esplodere. Dopo due anni ricostruita la struttura e inaugurata di nuovo

132 Visite

Nel gennaio del 2020 gli spogliatoi della Cittadella dello Sport di Cellamare, nel barese, furono fatti esplodere, la struttura, inaugurata da meno di un anno, fu seriamente danneggiata.

Dopo quasi due anni, l’impianto sportivo è rinato grazie anche all’intervento della Regione Puglia: “Pietra su pietra abbiamo ricostruito, alla Cittadella dello Sport di Cellamare, quello che i criminali hanno pensato di poter distruggere con le bombe”, ha detto ieri sera il vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sport, Raffaele Piemontese, inaugurando gli spogliatoi ricostruiti dall’Amministrazione comunale con un finanziamento regionale destinato al centro sportivo di proprietà del piccolo Comune a dodici chilometri da Bari.

“Uniti e compatti -ha aggiunto Piemontese- vince lo Stato contro ogni violenza e contro la criminalità che nel gennaio 2020, un anno dopo che il centro sportivo era stato realizzato, aveva pensato di distruggere gli spogliatoi del nuovo centro sportivo di Cellamare”.

Promo