Sorprendono ladri in casa a Putignano, feriti in condizioni gravi due fratelli, arrestato 40enne

164 Visite

Sono rientrati in casa e hanno sorpreso due ladri che stavano cercando di svaligiare la propria abitazione. Due fratelli, proprietari dell’abitazione, sono stati aggrediti da uno dei due malviventi che, forse per guadagnare la fuga, si è avventato contro le vittime brandeggiando un grosso cacciavite.

Il suo complice è fuggito a piedi. Tutto si è consumato in una villetta alla periferia di Putignano, in provincia di Bari, dove due ladri erano riusciti a entrare in casa dopo aver forzato una finestra sul retro dell’immobile. Ne è quindi scaturita una violenta aggressione, durante la quale le vittime sono state più volte ferite da uno dei due ladri.

Nonostante i fendenti ricevuti, sono riuscite a reagire e a bloccare l’uomo. I militari della Stazione di Putignano, giunti sul posto, hanno ammanettato e arrestato l’uomo, un 40enne, di nazionalità albanese. Nel corso dell’aggressione i due fratelli hanno riportato gravi lesioni e, affidati alle cure del personale dell’ospedale Santa Maria degli Angeli, sono stati giudicati guaribili in oltre 15 giorni. Anche il rapinatore ha dovuto ricorrere alle cure mediche.

Nel corso delle successive operazioni sono stati sequestrati un paio di guanti in lattice, uno scaldacollo, un cacciavite e la chiave di un’automobile. Contestualmente, si è proceduto alla perquisizione nell’abitazione di residenza dell’arrestato, a Santeramo in Colle dove sono stati rinvenuti ulteriori arnesi da scasso, flessibili e ricetrasmittenti. Arrestato per rapina in abitazione e lesioni personali aggravate, il 40enne, incensurato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Promo