Gambizzarono un 41enne al rione Salinella, due arrestati a Taranto

131 Visite

Sono stati individuati e arrestati dalla Squadra Mobile della Questura di Taranto i presunti responsabili della gambizzazione di un 41enne con precedenti penali avvenuta nel pomeriggio del 22 febbraio scorso in via Lago di Albano, al rione Salinella.

Si tratta di due pregiudicati di 32 e 20 anni, già implicati in passato in operazioni di Polizia. Sono destinatari di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per lesioni pluriaggravate, detenzione e porto illegale di arma da fuoco. L’obiettivo dell’agguato fu raggiunto alle gambe da alcuni colpi di pistola e poi trasportato da conoscenti in ospedale. I poliziotti hanno accertato che la gambizzazione era avvenuta davanti al ristorante di proprietà della madre di uno dei due arrestati e che, inspiegabilmente, le immagini del sistema di videosorveglianza disseminate lungo il perimetro dello stabile erano state disattivate per circa un’ora, poco prima del ferimento.

Nonostante l’atteggiamento omertoso di persone informate sui fatti, gli agenti sono riusciti a ricostruire l’accaduto e a individuare i presunti autori della sparatoria. Alla base dello screzio poi sfociato nel ferimento, qualche apprezzamento di troppo della vittima diretto a screditare lo spessore criminale del più grande dei due pregiudicati arrestati (entrambi condotti al carcere di Lecce) e la sua egemonia nel quartiere.

Promo