Palagiano, stalking all’ex moglie. 41enne finito ai domiciliari

60 Visite

Ennesimo atto di violenza perpetrato nei confronti di una donna da parte del suo ex compagno indignato per la fine della loro relazione e per il tradimento della ex di avere “alzato la testa” e avuto l’ardire di lasciarlo. È quello che è accaduto a Palagiano, un piccolo borgo nel tarantino, dove un 41enne del posto è stato destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari con l’accusa del reato di atti persecutori emessa dal Gip di Taranto, su esecuzione dei Carabinieri della locale stazione.

Dopo svariate richieste di intervento agli uomini dell’Arma dei Carabinieri e sporto diverse denunce, una donna residente a Palagiano, vessata dalle angherie e dalle vessazioni continue subite per anni già durante il matrimonio e la convivenza, non ha più retto la condizione di perseguitata e “stalkizzata” e ha denunciato l’ex marito violento. I militari conoscendo a fondo la situazione privata e familiare della donna, a seguito di accurate indagini, ne hanno appoggiato la sua causa dinanzi all’autorità giudiziaria di Taranto, che ha emesso la misura cautelare restrittiva nei confronti dell’ex coniuge prepotente.

Le vicissitudini a cui è stata sottoposta la povera donna, vittima di maltrattamenti e violenze fisiche e psicologiche, hanno fatto sì da indurre alla rottura del rapporto turbolento. La situazione è degenerata nel momento in cui l’ex moglie, assunta la decisone di separarsi dall’uomo e rimettere in piedi la sua vita, ha intrapreso una nuova relazione sentimentale con un altro compagno. È stata la scintilla che ha fatto esplodere la furia rabbiosa del 41enne, che ha iniziato a perseguitare l’ex moglie, attuando il vero e proprio rituale di stalking: bersagliata di telefonate e messaggi offensivi, nonché pedinamenti e appostamenti per scovare la sua ex in situazioni compromettenti. Senza contate le liti furibonde fatte sovente in presenza dei figli minori, e gli attacchi verbali e fisici corredati di minacce di morte, episodi in cui il 41enne armato di cacciavite ha aggredito ripetutamente sia lei che il nuovo compagno.

La donna duramente provata e portata al parossismo dagli atti persecutori perpetrati per anni dall’ex marito violento, ha deciso di porre fine a un tale trattamento denigratorio, lesivo della propria dignità di donna e di madre, maturando la ferma e consapevole scelta di rivolgersi alle forze dell’ordine e alla giustizia, sporgendo denuncia contro il 41enne palagianese. Quest’ultimo raggiunto dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Taranto, è stato posto agli arresti domiciliari e condotto dai carabinieri presso la propria abitazione dove sconterà la pena.

Promo